Notte pipa

Fumava la  sua pipa, quell’uomo scuro in volto, nero di carnagione. Il fumo raccontava la sua storia, un fumo denso, pesante, che tuttavia si alzava in cielo. Il fumo conosceva la storia del suo benefattore, così da consolarlo nelle pene. Era il 1950 quando questo fumo sorvolò i suoi pensieri per un’ultima volta. Poco lontano da lì, nel 1925, era stato frustato dal popolo ‘migliore’, preso e ridotto alla schiavitù, come bestia da soma sul punto di morte. Aveva imparato a comportarsi da ‘negro di casa’ e servire in silenzio. La cosa che adorava più di ogni altra  era il silenzio, la tranquillità, la pace, che  duravano poco in quanto  veniva preso a violenza se non obbediva a dovere. Sapeva lui stesso di dover perire poiché era nero, non poteva fare altro che cercare  piccole consolazioni della vita: fu qui che conobbe la pipa. Riusciva a  riflettere mentre la pipa lo assorbiva, chiariva gli effimeri desideri che un uomo può volere, ma non si lasciava ingannare dalla droga fumogena. Aveva trovato quella pipa quasi per Fato, mentre passava per le strade tedesche. Non potendo pagare a proprie spese  il tabacco iniziò a dividere la propria minuta e insostenibile paga (se così la si poteva chiamare). Passò i venticinque anni a servire una famiglia tedesca, a fumare la propria pipa e a godersi il silenzio, così da arrivare al 1950; con la pipa tra le dita seduto sulle scale del mulino. Poco dopo un uomo gli arrivò contro urlando e ordinando, si avvicinò al nero per regalargli due bastonate, gliele diede come il cielo non avesse mai visto. Peccato solo che il nero non le sentì vibrare sul proprio corpo, con violenza e odio, peccato, poiché il nero era già morto.

 

Federico Morbidelli/Tutti i diritti sono riservati(C)

Annunci

2 pensieri riguardo “Notte pipa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...